Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna (sì, è la mia gatta, una dei diecimila animali che possiedo) e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

giovedì 3 luglio 2014

Recensione: 'Flamefrost - Due cuori in gioco' di Virginia Rainbow

Buongiorno lettori, mentre leggete io sto affrontando il mio esame orale! Aiuto!! Oggi vi parlo, anzi, vi scrivo di un libro che, ahimè, mi ha piuttosto delusa.. Diciamo che, insieme a pochissimi altri, questa volta mi trovo a fare la voce fuori dal coro ma, dopotutto, a ognuno i suoi gusti! No?

Titolo: Flamefrost - Due cuori in gioco
Autore: Virginia Rainbow
Pagine: 355
Prezzo: € 16,90
Editore: Youcanprint

TramaGli abitanti del pianeta Luxor, guidati dal re Thor sono scampati alla distruzione del loro mondo e vagano nello spazio alla ricerca di una nuova terra. I principi alieni Nardos e Gered vengono incaricati di compiere una missione misteriosa sul pianeta Terra. 
È in questo contesto che si inserisce il rapporto particolare tra Gered e una ragazza terrestre, Sarah, che abita in un paesino delle montagne valdostane. Gered cerca di avvicinarla in tutti i modi, usando i poteri straordinari di cui dispone, ma lei rifiuta qualsiasi tipo di relazione, nonostante si senta molto attratta da lui.  Un mistero aleggia su tutta la storia e verso la fine cominciano a scoprirsi alcuni tasselli. In cosa consiste la missione dei principi? Chi sono le “soggiogate”?  In un intreccio via via più articolato, si delinea la delicata psicologia dei personaggi, che si cercano e si respingono, si incontrano e si allontanano, mentre la società aliena, che fa da sfondo alla storia, prende sempre più piede con le sue regole e i suoi riti peculiari. Un mix di contrasti, dolcezza, passione e mistero, che tiene incollato il lettore alla pagina riga dopo riga in un ritmo intenso e coinvolgente.



Recensione:

'Flamefrost' è, a mio parere, un libro molto crudo, quasi crudele. Sono troppe le azioni di pura cattiveria che si susseguono; a partire dall'idea delle soggiogate, al rapporto stesso tra i due protagonisti: un insieme di tira e molla in cui Gered si comporta come un padrone di schiave (cosa che accade anche tra re e regina). 
I personaggi sono molto particolari, ma sbilanciati: i terrestri sono totalmente inutili, se non per essere sfruttati e manipolati, mentre i luxoriani sono esageratamente superiori. Una superiorità data soltanto da forza e innumerevoli poteri (che aumentano a vista d'occhio ogni volta che la situazione lo richiede), dato che il mondo in cui vivono si sposerebbe perfettamente ad un'ambientazione medioevale, con tanto di macchine di tortura. Gererd e Christin, in particolare, li ho odiati per il loro modo di essere subdoli, mentre ho cercato di capire Sarah, colpita dal suo passato e cresciuta chiusa con tutti, anche con il nonno che darebbe la vita per lei. Altri personaggi sono totalmente inutili, anche se, suppongo, che si dimostreranno fondamentali nei volumi successivi.
La scrittura è apprezzabile, in quanto scorrevole e molto semplice, nonostante qualche ripetizione. Anche l'ambientazione mi è molto piaciuta in quanto adoro l'aria di montagna, la spensieratezza di un lago tra le vette e la goduria del posare i piedi nudi sull'erba fresca.
Sono molti gli interrogativi che questo primo volume lascia aperti, quindi non resta altro che scoprirli con il seguito!


30 commenti:

  1. Non mi incuriosisce molto :(

    RispondiElimina
  2. Anche prima di leggere la recensione mi ispirava poco... Ora direi che non fa proprio per me XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me ispirava molto, infatti mi è dispiaciuto..

      Elimina
  3. Ciao Ile :3
    Ah, ma non avevo capito che fosse una serie u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io fino a che non l'ho letto ahahha

      Elimina
  4. Non penso lo leggerò... Da quello che hai scritto né la storia né i personaggi fanno per me.

    RispondiElimina
  5. Peccato :( la trama è parecchio strana, però un po' mi interessava.. vedrò se dargli una possibilità, tanto per il momento non avrei in tempo in ogni caso.
    P.S spero che il tuo esame sia andato bene! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vabene, fammi sapere se più avanti lo leggerai!
      Comunque sì, sono molto soddisfatta!!

      Elimina
  6. Peccato! A me invece è piaciuto tanto :) Mi sono piaciuti anche i personaggi, è una di quelle poche storie in cui non c'è bisogno di una scena di sesso per tenere incollati alle pagine o incuriosire il lettore, l'ho trovato molto scorrevole e interessante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna non abbiamo tutti gli stessi gusti, altrimenti non si pubblicherebbe più niente ahah

      Elimina
  7. Anche a me è piaciuto particolarmente, la trama, lo stile di scrittura e i personaggi !! devo dire che sono completamente in disaccordo con te XD

    RispondiElimina
  8. Ciao Ile, completamente d'accordo con te! Apprezzo molto lo stile di Virginia, ma questa volta il libro non mi è piaciuto. la trama fa acqua da tutte le parti :/ va beh, ne abbiamo già parlato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche abbondantemente direi ahahha
      Mi fa piacere trovarti d'accordo per una volta!

      Elimina
  9. A me è piaciuto molto, anche se non mi ispira molta simpatia la protagonista (l'esatto contrario di te :D ). Lo stile di Virginia lo trovo molto delicato e scorrevole, e non mi ero resa conto di tutta questa crudeltà. Pensa te che pareri diversi hanno i lettori :) . A questo punto penso che sia questione di gusti (anche in riferimento alle recensioni e ai commenti molto in disaccordo). È un libro che farà parlare di sé...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, il fatto che farà parlare di sé non è assolutamente da mettere in dubbio!

      Elimina
  10. Non conoscevo questo libro, e nemmeno questa autrice.. mi piaceva la cover, ma a questo punto direi che per questa volta passo.. Non fa male ogni tanto eliminare qualche titolo dalla WL, invece che aggiungerlo :P

    RispondiElimina
  11. :o mi hai fatto passare la curiosità! Peccato, vedremo se avrò l'occasione di leggerlo!

    RispondiElimina
  12. Sinceramente non conosco né il libro, né l'autrice e dopo la tua recensione non credo che gli darò una possibilità.

    RispondiElimina
  13. Già non ero molto convinta, ora dopo la recensione di Leda e la tua lo sono molto meno ahah credo che comunque parteciperò al blogtour per farmi un'idea (:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma si, non è detta che a te non interesserà dopo che lo avrai conosciuto meno!

      Elimina
  14. Buongiorno. Ho letto la tua recensione su Flamefrost e mi da l'impressione che non hai compreso in pieno i personaggi. Allora iniziamo dalla storia crudele. Non è affatto crudele, diciamo che si ci sono dei toni forti ma crudele direi di no. Passiamo alle soggiogate: è una condizione che lo stesso Gered combatte nel continuum della storia e lo si deduce dal suo tormento interiore. È vero che Gered all'inizio è arrogante e superbo ma poi si evolve e assume caratteristiche positive, di persona che ama, si commuove e inizia a lottare contro certe imposizioni. Vuole capire, vuole ragionare con la sua testa senza influenze da parte della famiglia. E questo grazie al sentimento che nasce e cresce per Sarah. Il loro tira e molla come lo chiami tu è solo un modo per conoscersi ed innamorarsi. Sono due personaggi estremamente positivi. Il tira e molla del re e della regina è invece visto come un discutere e un confrontarsi tra marito e moglie come fanno tutte le coppie sposate e non un tira e molla.
    Questo è il libro e ti posso dire che io l'ho letto per ben due volte e conosco i personaggi a fondo. Se poi leggerai il secondo ti assicuro che comprenderai di più i personaggi. Io ho amato Gered proprio perché già da prima della metà del libro si intuisce che è un personaggio buono, capace di provare dei sentimenti e di rispettare il senso della vita, qualsiasi vita si tratti da quella luxoriana (libera due condannati), umana , animale e vegetale. Uno così come fai a definirlo crudele e odioso? Significa secondo me non aver compreso il personaggio.
    A chi non lo avesse letto consiglio invece di leggerlo e formarsi una sua opinione. È sbagliato secondo me basarsi su opinioni altrui e giudicare un libro senza averlo letto. L'amore per la lettura così viene meno.
    Questa è la mia opinione. Io sono una semplice lettrice, amo leggere e formarmi una mia opinione sui libri senza farmi influenzare dagli altri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Orianna,
      visto che sono stata una mattina e una sera intera a parlare ed approfondire le mie impressioni con l'autrice, mi sembra superfluo che io le ripeta qui per l'ennesima volta.
      Ripeto però che non a tutti piacciono le stesse cose e , non per questo, si deve giudicare un lettore da quello che pensa. Il libero arbitrio ci permette di leggere decidere se un libro ci è piaciuto o no, a me questo non è piaciuto per vari aspetti.
      Come dici tu, non ci si basa su opinioni degli altri per giudicare un libro, proprio per questo non ho dato il massimo dei voti come hanno dato tutti: perché non mi sono lasciata influenzare troppo. Inoltre non ho scritto da nessuna parte che questo libro non deve essere letto ed ho commentato in svariate segnalazioni del secondo volume che gli darò una possibilità appena possibile perché spero che l'autrice possa rifarsi con esso.
      Ognuno legge e giudica ciò e come vuole.

      Elimina
    2. Ciao Ilenia.
      È vero e lecito che un libro può anche non piacere ma non serve ripeterlo in ogni blog dove il libro viene presentato. Questo mi sembra quasi un volerlo denigrare.
      Per quanto riguarda i preconcetti prima di aver letto il libro non parlavo di te ma di tutte quelle persone che hanno commentato sotto la tua recensione è giudicato il libro ancora prima di leggerlo. Fanno più bella figura a dire "ho letto la trama e non mi attira" come ha detto qualcuno.

      Elimina
    3. Vorrei soltanto che andassi in giro per blog a leggere tutte le segnalazioni, le anteprime e le recensioni che esistono al mondo. Seguo più di 100 blog e più volte al giorno leggo commeni di persone che affermano di non aver apprezzato un libro (esordiente o meno). Quindi tutto questo accanimento continuo a cui l'autrice mi sta sottoponendo mi inizia siceramente a scocciare. Il suo libro è piaciuto a 10 recensioni che ho letto e non è piaciuto a 2 (parlo di numeri che rientrano nei blog che seguo), quindi è ora di mettersi le mani in tasca e dire che una recensione negativa su cinque non è la fine del mondo.
      Detto questo, ho in ogni commento specificato che per mio parere personale non mi è piaciuto, ma che secondo me con il secondo volume l'autrice sarà sicuramente in grado di rifarsi. Un bravo lettore non si basa sul commento di una sola persona. Un bravo autore impara dai commenti negativi o semplicemente li ignora o li accetta. Detto questo, non ho voglia di rispondere per l'ennesima volta ad accuse astruse come il 'non essere attenta', il voler 'denigrare' o il 'a volte è meglio non dire ciò che si pensa' che mi avete rifilato tu e l'autrice. Non mi pare di essere una minaccia al libro visto che tutti ne parlano estremamente bene, sbaglio? No. Quindi facciamola finita.

      Elimina

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)