Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna che rimarrà per sempre nel mio cuore - e che mi manca da morire da quando non c'è più- e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

martedì 28 aprile 2015

Recensione: 'I confini di Trisa' di Cristiano Ciardi

Buongiorno lettori! Tra quattordici giorni parto per Torino (finalmente, non vedo l'ora di abbracciare il mio ragazzo!) e mi sono posta come obiettivo di leggere il più possibile prima di salire, sopratutto libri inviatemi apposta per essere recensiti. 
Oggi vi parlo di un romanzo che avete già sentito nominare nel mio blog in un passato giveaway!

Titolo: I confini di Trisa
Serie: Racconti del Regno  #1
Autore: Cristiano Ciardi
Pagine: 339
Prezzo: € 14,50
Editore: Autopubblicato

TramaLa storia ruota intorno al personaggio principale, Efero, un soldato scelto tra gli altri per guidare il popolo, un prescelto per destino e capacità e da tutti riconosciuto come tale. Il romanzo narra dell’intreccio tra il percorso interiore di Efero e ciò che accade nel Regno, in un tempo di mutamenti oscuri, che porteranno il protagonista a prendere decisioni scomode, talora impopolari, e ad affrontare l’insidia di uomini potenti, determinati a sottomettere il popolo con la paura e il pregiudizio. 
Nel suo viaggio incontrerà personaggi che faranno scelte e compiranno azioni, adeguandosi agli eventi o contrastandoli, fino a trovare in lui o un esempio da seguire o un nemico da abbattere. In questa crisi profonda, che mette in luce la vulnerabilità del Regno e degli stessi uomini, cruciale sarà il ruolo di altre creature, fiere feroci dotate di straordinaria intelligenza e socialità, che con la loro presenza porteranno scompiglio nelle scelte, dubbi di coscienza, ma anche una rinnovata saggezza. "I Confini di Trisa" è un romanzo sui dubbi delle persone umili e sull'arroganza del potere, dove è il legame tra la natura e le emozioni a rendere veri gli esseri umani e tenaci le loro azioni.

Recensione:

Questo romanzo è il primo autopubblicato che leggo dopo qualche mese di pausa. Devo dire che, come ogni volta, all'inizio ero titubante ma, dopo poche pagine, la storia ha iniziato ad ingranare trasportandomi velocemente nella Terra di Prama.
Nel romanzo ci sono pochissimi errori di stesura, il che rende il libro un autopubblicato di buon livello in quanto, solitamente, in assenza di un editor, certi romanzi risultano pieni di errori di battitura e vari. Sono stata piacevolmente sorpresa dalla cura con cui Cristiano ha steso la sua storia.
Una cosa che mi ha lasciata davvero sorpresa è stata la scelta di suddividere ogni capitolo (otto in totale) in paragrafi, ciascuno avente un titolo a sé stante. Questo particolare inusuale inizialmente mi aveva un po' disorientata, ma mi sono abituata velocemente ed ho imparato ad apprezzarne la presenza.
La trama è accattivante: una sorta di lotta tra il passato e il presente, in cui i personaggi si scontrano e si incontrano rivelando particolari stati d'animo che, a parere mio, sono riscontrabili in ognuno di noi.
Il modo di agire di molti degli uomini presenti nella storia, infatti, mi ha fatta riflettere su quelli che sono i principi umani di oggigiorno e su quelli che, invece, erano stati insegnati a chi ha vissuto prima di noi.
'I confini di Trisa' è una sorta di avvertimento ai sentimenti umani, mescolato con un ambientazione fantasy originale e priva di quelli che sono gli standard del genere. 
Un fantastico che consiglio di leggere sia a chi è appassionato del genere che a chi vuole approcciarsi in modo diverso ad esso.

15 commenti:

  1. Interessante! ^^ libri come questo mi fanno tornare un po' di fiducia negli esordienti italiani, che come sai tendo un po' a snobbare.. potrei farci un pensierino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accidenti, non mi sarei mai aspettata un commento così da parte tua! Ne sono contenta!

      Elimina
  2. E bravo Cristiano Ciardi, tanto di cappello ad un autopubblicato il cui autore ha avuto però cura dell'aspetto grammaticale e formale del suo libro. Devo dire che non è facile trovare libri con una grossa cura formale ultimamente, perfino fra quelli pubblicati da piccole e medie case editrici ;-)
    Bella recensione, un pò corta per il mio parere ma abbastanza interessante
    CIao Ilenia buon pomeriggio. la voglia, il desiderio di leggere questo libro si è accresciuto ancora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non scrivo mai recensioni lunghe. Credo che l'importante sia essere coincisi e dire il proprio pensiero senza dilungarsi eccessivamente!
      Comunque sono contenta di averti incuriosita.
      Buon pomeriggio

      Elimina
  3. Non sembra male questo libro! Ne terrò conto :)

    RispondiElimina
  4. Uh sembra interessante! *___* Mi piacciono i titoli anche nei paragrafetti! Non li trovo spesso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me non era mai successo di scovare dei capitoli suddivisi in paragrafi! E' stata una novità!

      Elimina
  5. Molto interessante!
    http://lucetta91.blogspot.it/

    RispondiElimina
  6. ....ti trascina in un mondo sconosciuto di cui man mano ti senti di far parte...tenerezze, paure,rabbia e desiderio..profondi legami e solitudini umane (e non solo...)veramente bello!
    Michela

    RispondiElimina
  7. ....ti trascina in un mondo sconosciuto di cui man mano ti senti di far parte...tenerezze, paure,rabbia e desiderio..profondi legami e solitudini umane (e non solo...)veramente bello!
    Michela

    RispondiElimina

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)