Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna che rimarrà per sempre nel mio cuore - e che mi manca da morire da quando non c'è più- e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

martedì 18 ottobre 2016

Recensione: 'La distanza tra me e te' di Lucrezia Scali

Buongiorno lettori! Anche se solitamente evito di pubblicare post dello stesso tipo in giorni vicini, questa settimana ho preparato per voi due recensioni consecutive. 
Volevo leggere questo libro sin da prima che uscisse, appena ho saputo della sua uscita perché tutti sapete l'amore che ho provato per 'Te lo dico Sottovoce', il primo libro dell'autrice (tra l'altro, sul retro de 'La distanza tra me e te' trovate una citazione tratta dalla mia recensione del libro precedente, sono stata felicissima quando lo ho scoperto!!!!). E forse è proprio perché mi aspettavo qualcosa all'altezza di quella storia, che questo libro non mi ha colpita del tutto.

Titolo: La distanza tra me e te
Autore: Lucrezia Scali
Pagine: 281
Prezzo: € 9,90
Editore: Newton Compton Editori

TramaIsabel abita a Roma, è poco socievole, precisa e abituata a programmare ogni dettaglio della sua vita, non sopporta le sorprese e non le piace cambiare i suoi piani all'ultimo momento. Andreas vive in un piccolo bilocale a Torino, gestisce l'officina del padre, ama la compagnia, il rischio e l'avventura. Due mondi incompatibili, uniti solo da un particolare: la passione per i cani. Ed è proprio quando li accompagnano a una gara che Isabel e Andreas s'incontrano. Quasi per gioco, iniziano a scriversi su Facebook. All'inizio brevi messaggi, che col tempo diventano frecciatine condite da ironia e malizia. E allora innamorarsi sarà un attimo. Sarebbe tutto perfetto, se non fosse che Isabel è sposata e Andreas è fidanzato. Il racconto di un amore scomodo, capace di usare l'autoironia come arma contundente. Perché il lieto fine, se ci sarà, avrà un prezzo per tutti.


Recensione:

Questo libro mi ha lasciata con molte emozioni contrastanti e, in realtà, non sono ancora ben riuscita a capire quante di queste siano positive. 
In questo libro ho ritrovato la scrittura dolce e veloce della Scali, che mi piace molto e mi ha aiutata a leggere il libro in pochissimo tempo. Praticamente lo ho finito in una giornata.
Un'altra cosa che mi è piaciuta è stato il rapporto presente tra umani ed animali, cosa che mi piace tantissimo di questa autrice perché è forse una delle poche che ho incontrato a porre gli animali all'incirca allo stesso livello degli esseri umani. Essendo un'amante assoluta di tutti gli animali, non posso non sorridere difronte a questa cosa.
Ciò che non mi ha convinta del tutto è stata l'idea alla base della trama e devo ammettere che se non sono del tutto contenta è un po' anche colpa dei miei ideali. Purtroppo non sono riuscita ad immedesimarmi nei personaggi, cosa che in un libro cerco sempre di fare per vivere al massimo le emozioni suscitate dalla storia. Per me, il tradimento è qualcosa di inconcepibile e questo libro è praticamente interamente basato su di esso. Non sono riuscita ad infilarmi nella tesa di Isabelle e capirla perché, nonostante tutto, suo marito si è dimostrato premuroso e non sembra che se ne freghi altamente di lei. E' stato come se tra la mia testa e la sua fosse stato messo un muro che mi ha impedito di provare ciò che provava lei. In realtà questo mi è dispiaciuto parecchio. Avrei voluto vedere qualcosa di diverso nei protagonisti, non tanto nello spericolato Andreas quanto, appunto, in Isabelle. Purtroppo questo libro non mi ha trasmesso la passione e le motivazioni che probabilmente l'autrice voleva far passare e mi dispiace, perché probabilmente se non fossi così 'fiscale' al riguardo, non mi sarebbe poi così dispiaciuto.
Alla fine è stato bello leggere la storia e conoscerne le vicende, anche se non sono riuscita ad inserirmi perfettamente nell'atmosfera. Non voglio penalizzare eccessivamente un libro che ha delle potenzialità e che, probabilmente, a molti altri non farebbe lo stesso effetto che ha fatto su di me. Per questo motivo ho deciso di dargli un 3/5!

17 commenti:

  1. pochi istanti fa ho letto la recensione del blog appunti di una giovane reader riguardo questo romanzo e devo dire che avete due visioni molto diverse della storia. ecco adesso ho ancor più voglia di leggere il romanzo di lucrezia per farmi una mia idea!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non capisco come sia possibile, ma con la Scali ho questo 'problema' del farmi prendere sempre troppo emotivamente dai suoi libri! Forse è per questo che non mi ha entusiasmata l'idea del tradimento.

      Elimina
    2. io non avendo letto il libro non posso "giudicare" ma capisco che l'idea del tradimento sia difficile da digerire se si è persone tendenzialmente fedeli :)

      Elimina
  2. Complimenti per la recensione, la voglia di leggerlo ora è tanta!!! =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora, se lo leggerai, aspetto con curiosità il tuo parere!!!

      Elimina
  3. mi dispiace, ma io non riesco a leggere storie in cui ci sono dei tradimenti, soprattutto se i protagonisti restano con il piede in due staffe a lungo...non riesco a immedesimarmi e mi sale il nervoso..per questo ho deciso di non leggere questo libro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il punto è che non mi aspettavo che l'intero libro si basasse sui pensieri di questa donna che non sa se tradire o no. Nel senso, Che il tradimento ci sarebbe stato è palesato nella trama, ma io speravo che il libro partisse da lì e poi svolgesse... e non che il libro fosse solo incentrato sulle paranoie del 'tradire o non tradire, questo è il dilemma!'. XD

      Elimina
  4. Sono d'accordo con ogni tua singola parola e, per pura coincidenza, ho pubblicato anche io oggi la recensione.
    Se vuoi leggerla, la trovi qui. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto la recensione e hai ragione, ci troviamo perfettamente d'accordo!

      Elimina
  5. Devo riuscire a leggere il primo libro di questa autrice, ma non ci sono ancora riuscita! :( Comunque spero di rimediare presto... e mi spiace che questo non si sia rivelato all'altezza delle aspettative!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 'Te lo dico sottovoce' mi era piaciuto tantissimo, te lo consiglio molto!

      Elimina
  6. Ha una cover fantastica e che attira molto l'attenzione! *-*
    Non so se potrò leggerlo a breve, ma mi incuriosisce!

    RispondiElimina
  7. Hola! Allora... capisco il tuo punto di vista! Pensa che io ci ho messo un mese per scrivere la recensione perché dovevo digerire bene la storia.
    Nemmeno io sono una fan dei tradimenti, anzi li odio e faccio molta fatica a leggere romanzi che ne parlano.
    Devo però ammettere che questa storia mi ha coinvolto molto e (tradimento a parte) mi sono vista molto in Isabel. Per me è stato devastante il finale, ma alla fine me ne sono fatta una ragione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me Isabel ha fatto uno strano effetto se devo essere sincera. Il finale probabilmente è stata la cosa che più mi ha messa in crisi. Penso che senza quel finale sarei anche potuta un tantino passare sopra alla trama, ma ormai è andata così xD

      Elimina
  8. Ciao! Anch'io ho letto il libro ma devo ancora pubblicare la recensione perché non voglio essere accecata dal mio pregiudizio sul tema. Proprio come te non concepisco il tradimento e mi riesce davvero difficile leggere un libro basato su di esso, ma è anche la prima volta che leggo qualcosa dell'autrice e la sua scrittura mi è piaciuta davvero moltissimo, quindi presto recupererò l'altro libro =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A distanza di un mese non ho cambiato molto il mio parere, quindi mi sa che la cosa mi è entrata più dentro di quanto potessi immaginare.
      Per quanto riguarda 'Te lo dico sottovoce', voglio assolutamente sapere se ti piacerà, io lo ho adorato!!!

      Elimina

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)