Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna che rimarrà per sempre nel mio cuore - e che mi manca da morire da quando non c'è più- e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

venerdì 7 aprile 2017

Recensione: 'Moll Flanders' di Daniel Defoe

Buongiorno lettori! Oggi pubblico per voi l'ultima recensione con questa veste del blog! Domani, infatti, se nulla ci bloccherà la strada, io e Jessica abbiamo intenzione di montare la grafica nuova (ovvero lei la monta e io la riempio di scleri su quanto la amo aahhahahahha).
Oggi, però non sono qui solo con delle buone notizie. Con questo post, infatti, vi presento la prima fortissima stroncatura di questo 2017! Oltre alla recensione (vi ricordo che questa non è un'analisi critica e qui di seguito vi parlo solo delle mie impressioni) estremamente negativa, voglio fare un piccolo appunto sui MiniMammut della Newton: le scritte sono minuscole, le odio.

Titolo: Moll Flanders
Autore: Defoe
Pagine: 316
Prezzo: € 4,90
Editore: Newton Compton Editori
Traduzione: Maria Lucioni Diemoz

TramaLa storia di "Moll Flanders", con cui inizia il romanzo moderno e il moderno realismo, è una variegata, drammatica e mobile immagine della vita in cui Defoe riversò tutta la sua ricchezza di conoscenze. A questo romanzo lo scrittore affidò infatti la rappresentazione della propria immagine del mondo, rivelando, con una prosa sobria, robusta e incisiva, un'indole puritana e una spiccata vena di polemista e riformista. La sua Moll nacque in carcere da una madre ladra, "fu dodici anni prostituta, cinque volte sposata (una delle quali con il fratello), dodici anni ladra, otto anni deportata in Virginia"; trascorse una tumultuosa esistenza a Londra e altrove, circondata da circa duecento personaggi, ma la sua rimase una condizione di dolorosa solitudine. Costretta a sopravvivere in un ambiente ostile, raggiunse la serenità solo sul declinare della vita. Introduzione di Agostino Lombardo


Recensione:

'Fortune e sfortune della famosa Moll Flanders che nacque nella prigione di Newgate e, durante una vita incessantemente variata di sett'antanni, oltre l'infanzia, fu dodici anni prostituta, cinque volte sposata (una delle quali con il fratello), dodici anni ladra, otto anni deportata in Virginia, e che alla fine diventò ricca, visse onesta e morì pentita', è il titolo integrale di questa opera che si presenta subito come un insieme di eventi per lo più molto simili tra loro e ripetitivi. Si tratta della trasposizione di memorie scritte dal pugno di questa donna, Moll Flanders, che sono state riscritte da Defoe che ne riprende i temi senza modificarli, addolcendone il linguaggio che nelle memorie originali è molto più sconveniente.
Ho dovuto leggere questo libro per un esame universitario e, nonostante sia difficile fare un commento su delle memorie, senza farlo apparire un giudizio, devo dire con la massima onestà che questo libro mi ha veramente annoiata. Si tratta di 316 pagine che ripetono la stessa storia un'infinità di volte, seppur con concorrenti diversi oltre la sempre frequente Moll (che è ovviamente colei che scrive le memorie e ne è l'unica vera protagonista): matrimonio, separazione, fortuna, sfortuna e così via per l'intero corso della narrazione. A un certo punto, la stessa protagonista ha iniziato davvero ad infastidirmi.
Defoe ha riportato la storia con un linguaggio di per sé non estremamente complesso, ma ciò non lo rende allo stesso tempo leggero. Infatti, nonostante io non abbia impiegato molto tempo per leggere l'intero volume, sono andata avanti con parecchia difficoltà e lo ho trovato decisamente pesante, sopratutto nell'ultima parte che ho letto con estrema fatica.

2 commenti:

  1. Ciao Ilee non vedo l'ora di vedere la nuova grafica! Mi dispiace che questa lettura non ti sia piaciuta, ho visto solo il film ma non ho mai letto il libro originale, ho fatto bene a quanto vedo ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che non sapevo dell'esistenza del film? Onestamente non penso che lo guarderò ><

      Elimina

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)