Chi sono?

Mi chiamo Ilenia e sono una ragazza umbra estremamente curiosa, amante degli animali, della natura, delle scienze, del cibo e dei libri. Amo leggerli, viverli e respirarli, ma anche elaborarli attraverso libri creativi come i colouring books. Non ho un genere preferito ed ho sempre pensato che cercare di abbracciare la lettura nel suo insieme sia un enorme pregio. Ammetto, però, di avere qualche difficoltà con alcuni generi, come gli erotici, gli storici e i gialli (che leggo più raramente rispetto agli altri). In questo blog letterario scrivo della mia passione librosa, con grandissime soddisfazioni. Ho una relazione (molto) a distanza con un ragazzo di nome Gennaro, una figlia pelosa di nome Luna (sì, è la mia gatta, una dei diecimila animali che possiedo) e frequento un'università che detesto (molto). Ho la sfortuna nel sangue, ma cerco di sorridere alla vita!

giovedì 4 maggio 2017

Recensione: 'I Regni del Fuoco: Nel cuore della foresta'

Buongiorno lettori! Come vi avevo detto qualche tempo fa, sto cercando di riavvicinarmi al fantasy ed anche se non è così facile, visto che ormai lo avevo lasciato indietro da tantissimo tempo per i motivi di cui vi avevo parlato qui, devo dire di essere contenta di star facendo questa prova. L'anno scorso ho avuto tantissime delusioni con i pochi fantasy che ho letto, mentre quest'anno forse sta andando un po' meglio. Dopo 'Carry On' , di cui vi avevo parlato positivamente qui, oggi torno con un'altra recensione positiva dedicata a questo genere!

Titolo: Nel cuore della foresta
Serie: I Regni del Fuoco #3
Autore: Tui T. Sutherland
Pagine: 367
Prezzo: € 15,00
Editore: Il Battello a Vapore
Traduzione: Francesca Flore

TramaI draghi del destino non sanno cosa aspettarsi dal misterioso Regno della Foresta. Le antiche pergamene rivelano molto poco dei suoi abitanti. Sotto la guida attenta di Glory, i cinque amici si sono spinti fino ai margini della foresta pluviale e hanno scovato le prime tane degli Ali di Pioggia nascoste tra le cime degli alberi secolari. In apparenza nel villaggio la vita procede tranquilla, ma qualcosa non torna... da qualche tempo si verificano strane sparizioni di cui nessuno sembra preoccuparsi, nemmeno la regina. E se l'intervento di Glory e dei suoi compagni trasformasse il pacifico Regno della Foresta nel teatro della più feroce delle guerre?


Recensione:

Da dove iniziare per parlare di questo libro? Innanzitutto direi di partire da cosa rappresentava questa serie per me: si trattava di una storia carina, sì, ma non illuminante né perfetta. Il primo libro non mi aveva presa, il secondo era migliorato un po', ma mai e poi mai mi sarei aspettata che 'Nel cuore della foresta' avrebbe rappresentato il punto di svolta totale; il momento di innamoramento tra me e questa serie.
Anche in questo volume si ritrova il difetto principale dell'autrice, ovvero il fatto che spesso i draghi sono troppo umanizzati, al punto da riuscire a fatica ad immaginare gli animali compiere le azioni descritte nel corso della storia. Nonostante questo, però, in questo libro ho trovato una grandissima crescita non solo a livello di ambientazioni e descrizioni, ma sopratutto a livello della trama.
La storia narrata dal punto di vista di Glory mi ha letteralmente rapita, con i suoi sotterfugi e i suoi insegnamenti. Perché sì, attraverso gli Ali di Pioggia si scopre una nuova maturità dei personaggi, a partire da Glory (che negli altri due volumi era sempre stata un pochino marginale) e continuando con Tsunami (che purtroppo in tutta la parte iniziale mantiene il tono altezzoso che ha acquistato nel secondo libro). Si scoprono anche una nuova faccia di Starlight, che credo proprio si evolverà col libro successivo, 'L'oscuro segreto', e una nuova intelligenza in Sunny.
La narrazione è molto scorrevole e lineare, dai toni semplici e ricchi di sfumature. In questo libro la serie si riprende in un crescendo di colpi di scena ed emozioni contrastanti. Scoprire il popolo degli Ali di Pioggia è stato un viaggio assolutamente turbante, ma alla fine è stato bello vedere una speranza rinascere anche per i loro caratteri.
La parte finale del libro è stata avvincente, anche se il colpo di scena finale secondo me non era strettamente necessario, visto come stavano andando le cose. Capisco, però, che l'autrice volesse ridare un minimo di credibilità alla famiglia di Glory,
Insomma, proseguirò sicuramente la lettura della serie e spero che tutti i volumi che verranno manterranno il tono di questo.

4 commenti:

  1. Ciao! Scusami se ti scrivo qui, ma sto cercando di contattare un po' tutti i miei follower e non ho ancora trovato un sistema più facile e rapido. xD
    Sul mio blog ultimamente ci sono stati un po' di cambiamenti, e il risultato è che chi mi seguiva non vede più i miei aggiornamenti. Se ti interessa e ti fa ancora piacere seguirmi, qui spiego tutto: http://tbs-thebookseeker.blogspot.it/2017/05/comunicazione-di-servizio-mannaggia-ai.html

    Grazie in ogni caso, e scusami per il disturbo! 😟

    RispondiElimina
  2. mi ispira molto questo libro. e anche la tua recensione mi invoglia a cercarlo. lo metto in lista, chissà se riuscirò a recuperarlo in biblioteca assieme agli altri. di quanti volumi è composta la serie?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà non lo so di preciso, ma se non erro dovrebbero essere una decina!

      Elimina

Grazie per essere passato/a! Ti va di farmi sapere la tua opinione? Risponderò al più presto! :)